Codigoro, Pomposa e Volano

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Abbazia-di-Pomposa

Abbazia di Pomposa

L’Abbazia di Pomposa, capolavoro dell’arte romanica risalente al VI-VII secolo, si annuncia in lontananza con il suo svettante camanile alto 48 metri.

Il monastero pomposiano accolse illustri personaggi del tempo, tra i quali Guido d’Arezzo, il monaco inventore della scrittura musicale basato sul sistema delle sette note.

Nella Chiesa di Santa Maria è possibile ammirare un ciclo di affreschi di ispirazione giottesca e il bellissimo pavimento a mosaico. Sul lato opposto, invece, si trovano il Chiostro, il Palazzo della Ragione, il Refettorio, l’Aula Capitolare e il Museo Pomposiano.

 

Orari di apertura:

Il Polo Museale è aperto dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.45). Chiuso il lunedì.

La Chiesa è aperta tutti i giorni con gli stessi orari.

 

Tariffe:

  • Intero dal martedì al sabato 5,00 euro
  • Intero domenica e festivi 3,00 euro
  • Ridotto (da 18 a 25 anni) dal martedì al sabato 3,00 euro
  • Ridotto (da 18 a 25 anni) domenica e festivi 1,50 euro
  • Ingresso gratuito per i minori di 18 anni
  • Il lunedì la Chiesa è visitabile gratuitamente
  • Ingresso gratuito per tutti la prima domenica del mese

 

Per maggiori informazioni:

IAT Pomposa

Via Pomposa Centro, 1 – 44021 Pomposa di Codigoro (FE)

Tel. 0533 719110

E-mail: iat.pomposa@comune.codigoro.fe.itinfo@deltawelcome.it

Facebook: PomposaAbbaziaIat e Deltawelcome

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Palazzo-del-Vescovo

Palazzo del Vescovo

Il Palazzo del Vescovo, costruito nel XI secolo e precedentemente chiamato Domus Dominicata, era la sede dell’attività politica e amministrativa dell’abate di Pomposa.

Venne restaurato nel 1732 in puro stile veneziano dai Cestari di Chioggia e successivamente donato al Vescovo di Comacchio.

Il Palazzo del Vescovo è oggi sede della biblioteca cittadina “G. Bassani”.

Per maggiori informazioni:

Biblioteca Comunale Giorgio Bassani

Riviera Cavallotti, 27 – 44021 Codigoro (FE)

Tel. 0533 729585729586

Sito web: Comune di Codigoro – Palazzo del vescovo

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Impianto-Idrovoro

Impianti Idrovori

Gli Impianti Idrovori di Codigoro sono uno dei complessi più significativi in Italia e nel mondo. Il primo impianti fu costruito tra la metà e la fine dell’Ottocento, quando iniziarono le bonifiche e furono prosciugati 56.000 ettari di terreno.Successivamente, nel 1911, fu realizzato il secondo idrovoro, il più grande d’Europa.

 

Per maggiori informazioni:

Impianti Idrovori di Codigoro

Via per Ferrara, 2 – 44021 Codigoro (FE)

Sito web: Bonifica Ferrara – Impianti Idrovori

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Garzaia

Garzaia

La Garzaia di Codigoro, detta la “Città degli Aironi, è un’area di 8 ettari divenuta un vero e proprio boschetto dove si sono insediate varie specie avifaunistiche, tra le quali Garzette, Nitticore, Aironi Cenerini e Aironi Bianchi Maggiori. Quest’oasi naturalistica sorge all’ombra dello stabilimento saccarifero Eridania, oggi in disuso, e non lontano dagli Impianti Idrovori.

 

Per maggiori informazioni:

Oasi Naturalistica Garzaia di Codigoro

Via per Ferrara, 18 – 44021 Codigoro (FE)

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano boscospada

Boschetto Spada

Il Bosco Spada è un’area di circa 10 ettari che si estende dei pressi dell’Abbazia di Pomposa. Esso è il relitto di una macchia termofila a leccio, che sorgeva su un cordone paleodunoso denominato Celletta. Il Bosco Spada è accessibile a piedi gratuitamente, percorrendo i sentieri in terra battuta.

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Porticino

Oasi di Canneviè e Porticino

Le Valli di Canneviè e Porticino sono uno degli angoli più suggestivi del Parco del Delta del Po e si estendono per 64 ettari. Qui sono collocate le omonime antiche stazioni da pesca, collegate tra loro da un percorso naturalistico dove è possibile osservare l’avifauna, grazie alla presenza di capanni.

L’Oasi è accessibile gratuitamente ed è aperta tutti i giorni dall’alba al tramonto.

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano torre-della-finanza

Torre della Finanza

La Torre della Finanza fu edificata nei primi anni delle Settecento per controllare l’accesso alla foce del Po di Volano. Commissionata dal Governo Pontificio, all’inizio del Novecento fu adibita a caserma della Gardia di Finanza (da cui il nome odierno). La Torre della Finanza è visitabile in occasione di mostre ed eventi.

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Chiavica-dell'Agrifoglio

Chiavica dell’Agrifoglio

La Chiavica dell’Agrifoglio è uno dei più antichi edifici idraulici della provincia. Fu costruita nel 1600 per risanare le acque del Galvano. Un tempo permetteva lo scolo nel Volano delle acque del territorio pomposiano. Fu dismessa al termine dei lavori di bonifica della Valle Giralda, a causa del suo sprofondamento nel terreno.

Codigoro Pomposa and Volano Codigoro Pomposa e Volano Foce-del-Po-di-Volano

Foce del Po di Volano

La Foce del Po di Volano, che si affaccia sul Mare Adriatico, consiste in valli salmastre e canneti, e riveste una notevole importanza per la sosta, l’alimentazione, la riproduzione e lo svernamento di numerosi uccelli acquatici, quali la Folaga, la Gallinella d’acqua e il Germano Reale. La vegetazione, invece, è caratterizzata da giunco e canneti.

Back To Top