AVVISO IMPORTANTE

A seguito del comunicato stampa diramato oggi, domenica 23 febbraio, dal Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, SI ANNUNCIA che da domani, lunedì 24 febbraio a domenica 1^ marzo 2020 saranno sospese le attività didattiche di tutte le scuole di ogni ordine e grado, asili nido, Università, musei, manifestazioni ed eventi, procedure concorsuali.

Sono sospese tutte le attività di carattere ludico, sportivo e culturale, svolte sia in luoghi chiusi, che aperti al pubblico.

E’ stata disposta anche la sospensione delle attività di formazione superiore, di corsi professionali, ma sono ammesse le attività formative a distanza.

L’ordinanza dispone, inoltre la sospensione di ogni viaggio di istruzione sul territorio nazionale e all’estero.

Sindaco Sabina Alice Zanardi

Pitoch 2020: tutte le date del Carnevale più Carnevale del Basso Ferrarese

Pitoch, il tradizionale carnevale mezzogorese, nato negli anni 50 in ambito parrocchiale grazie all’intuito di Monsignor Giuseppe Turri e che ha visto una sua grande crescita e sviluppo in questi ultimi anni, richiamando visitatori e curiosi da ogni parte della Provincia, annuncia le date dell’edizione 2020:

Queste le date definitive, che subiranno variazioni esclusivamente in caso di maltempo:

– Domenica 23 Febbraio a Bosco Mesola

– Domenica 1 Marzo a Codigoro

– Domenica 8 Marzo a Mezzogoro, con il tradizionale rogo di Pitoch
– Domenica 22 Marzo a Monticelli di Mesola
– Domenica 29 Marzo a Taglio di Po (Ro)

Pitoch rappresenta una tradizione del nostro territorio, un appuntamento molto atteso da grandi e piccoli a cui sono dedicati i ben sei carri allegorici, uno in più l’edizione 2019, più due auto speciali, che le sapienti mani dei 30 volontari costruttori (60 i volontari impiegati nella manifestazione complessivamente) hanno plasmato con maestria e dedizione.

A completare il tutto, tanta musica con Alice e Denny, spettacolo aereo con i Deltaplani “Rondini del Reno”, DJ set, animazione per grandi e bimbi.

Visite Guidate Abbazia di Pomposa Febbraio 2020

L’Abbazia di Pomposa, sita nel cuore del Parco del Delta del Po, risale al VI-VII secolo. Il monastero accolse illustri personaggi del tempo, tra i quali Guido d’Arezzo, il monaco inventore della moderna scrittura musicale basata sulle sette note.

Nella Chiesa di Santa Maria, che si trova accanto allo svettante campanile alto 48 metri, è possibile ammirare un ciclo di affreschi di ispirazione giottesca e il bellissimo pavimento a mosaico. Sul lato opposto si trovano il Chiostro, il Palazzo della Ragione, il Refettorio, l’Aula Capitolare e il Museo Pomposiano.

Se vuoi saperne di più su questo capolavoro dell’arte romanica partecipa ad una delle visite guidate all’Abbazia di Pomposa di Febbraio 2020.

 

CALENDARIO VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA FEBBRAIO 2020

  • Sabato 1 febbraio 2020 ore 11.40
  • Domenica 2 febbraio 2020 ore 11.40*
  • Sabato 8 febbraio 2020 ore 11.40
  • Domenica 9 febbraio 2020 ore 11.40
  • Sabato 15 febbraio 2020 ore 11.40
  • Domenica 16 febbraio 2020 ore 11:40
  • Sabato 22 febbraio 2020 ore 11.40
  • Domenica 23 febbraio 2020 ore 11.40
  • Sabato 29 febbraio 2020 ore 11.40

* Ingresso gratuito alla Chiesa di Santa Maria ed al Polo Museale.

Durata della visita guidata: circa 1 ora e 15 minuti circa.

 

TARIFFE VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA FEBBRAIO 2020

Le tariffe per la visita guidata all’Abbazia di Pomposa (biglietto d’ingresso non compreso) sono:

  • 5 euro per gli adulti
  • 3 euro per i ragazzi da 9 a 18 anni
  • gratuito per i bambini da 0 a 8 anni

Le tariffe d’ingresso all’Abbazia di Pomposa sono:

  • Adulti: 5 euro nei giorni feriali, 3 euro la domenica
  • Ragazzi da 18 a 25 anni residenti nell’Unione Europea: 2,00 euro
  • Gratuito per i minorenni

 

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI PER VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA FEBBRAIO 2020

Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica  – Tel: 0533 719110

E-mail: iat.pomposa@comune.codigoro.fe.it

Seguiteci sulla nostra pagina ufficiale Facebook: Pomposa Abbazia IAT

https://www.facebook.com/PomposaAbbaziaIat/

Il Giorno della Memoria: “Bruno Merighi e il codigorese Giovanni Mangolini – 5°divisione Cosseria – Fronte Russo – Due fanti in guerra, poi deportati in Germania”

Il Comune di Codigoro, per celebrare il Giorno della Memoria, lunedì 27 gennaio alle ore 11.00, inaugurerà la mostra “Bruno Merighi e il codigorese Giovanni Mangolini – 5°divisione Cosseria – Fronte Russo – Due fanti in guerra, poi deportati in Germania”.

La rassegna, è frutto di una ricerca compiuta da Roberto Merighi, partendo dalle 227 lettere spedite dal padre Bruno, durante la disastrosa campagna di Russia, tra il 1942 ed il 1943, e vuole celebrare l’amicizia fra Bruno Merighi di Stellata e Giovanni Mangolini di Codigoro, che vissero la stessa tragica esperienza della guerra e della deportazione nei campi di lavoro nazisti.

L’evento espositivo terminerà domenica 16 febbraio.

L’inaugurazione avverrà nella sala espositiva della Pro Loco, in presenza del curatore, della Giunta Comunale e di due classi dell’Istituto comprensivo di Codigoro.

Ingresso libero.

Nel mese di Gennaio 2020 una Rassegna Cinematografica presso Cinema Teatro Arena a Codigoro.

“E’ accaduto, quindi potrebbe accadere di nuovo…” ( Primo Levi),  titolo della Rassegna Cinematografica realizzata da CIRCOLO CINEMA GIORGIO BASSANI CODIGORO in collaborazione con Comune di Codigoro. Tre interessanti e sempre attuali titoli nel cartellone con proiezioni tutti i martedì del mese gennaio 2020 presso Cinema Teatro Arena, Piazza Matteotti, Codigoro.

Programma:

  • Martedì 14 Gennaio, ore 21.00

“IL NEGOZIO AL CORSO” è un film del 1965 diretto da Ján Kadár e Elmar Klos, vincitore dell’Oscar al miglior film straniero.

È stato presentato in concorso al 18° Festival di Cannes.

  • Martedì 21 Gennaio, ore 21.00

“IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE”, film del 2008 diretto e sceneggiato da Mark Herman, adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di John Boyne.

  • Martedì 28 Gennaio, ore 21.00

“IL PIANISTA”, diretto da Roman Polanski, film del 2002, tratto dal romanzo autobiografico omonimo di Władysław Szpilman. Il film ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes nel 2002 e 3 Premi Oscar nel 2003.

 

Goro, perla del Delta, fra Natura, cicloturismo, escursioni slow ed Enogastronomia

Immerso nel parco del Delta del Po, Patrimonio Unesco dal 1999, è situato Goro, un incantevole paese di mare, famoso per le spettacolari qualità naturalistiche ed un territorio unico nel suo genere, che conta sino a 50 specie di uccelli, che ne fanno il territorio migliore per Birdwatching, con i suoi percorsi di avvistamento presso il vecchio faro Lanterna Vecchia, o presso le Valli di Gorino, che ospitano i bellissimi fenicotteri rosa, o nell’isola dell’Amore, una lunga lingua di sabbia sempre in mutamento.

Caratterizzato dall’attivo porto peschereccio, dove pesca e mitilicoltura sono le principali attività economiche, Goro è la “patria” della vongola verace, regina della tavola, assieme a cefali, orate, branzini, cozze, crostacei e la sublime ostrica gold.

Il pescato sempre fresco di giornata, garantisce una cucina genuina, ricca di prodotti locali ed a base di ricette semplici tramandate nel tempo, ma che possono soddisfare i gusti più raffinati dei palati più esigenti.

I panorami della costa sono incantevoli, da ammirare con le escursioni slow in barca, in partenza dai porti di Goro e Gorino, con percorsi esclusivi fra la natura incontaminata ed i profumi del mare.

Altrettanto slow, sono i suoi percorsi cicloturistici, adatti alle esigenze di tutti, a famiglie con bambini, gruppi, o per “esperti”.

L’itinerario più richiesto è la Goro-Mesola-Pomposa, un anello che collega le tre località, unendo arte, cultura e natura in un’unico percorso.

Un altro itinerario molto suggestivo è la Destra Po, che affianca direttamente l’argine del fiume Po, che separa l’Emilia-Romagna dal Veneto.

Un altro percorso del territorio di Goro, è la Goro-Volano, partendo dal porto turistico di Goro, ci si immerge in un tratto che collega le due località passando attraverso il Bosco della Mesola da un lato e la Sacca di Goro dall’altro.

Foto di Maurizio Thieghi

Cervi in diretta dalle sale del Museo del Cervo presso il Castello di Mesola

Grazie alla impresa Delta Web, che ha studiato e messo a punto un impianto integrato comprensivo di un apparato di ripresa ad alta risoluzione, che aiutato dalla fibra ottica e dai ponti radio irradia il segnale dal Boscone della Mesola a Mesola; da ora è possibile vedere “in tempo reale” i cervi direttamente dalle sale del “Museo del Cervo” presente nel Castello.  Infatti l’azienda codigorese ha da poco ultimato un impianto di videoripresa che consentirà a studiosi e visitatori di osservare “da remoto” la vita di questi pregiati ungulati attraverso un monitor presente all’interno del castello e collegato con la riserva boschiva.

Pomposa & dintorni in un click: arte, natura, archeologia. Il fascino della prima stazione del Parco del Delta del Po nelle foto del Gruppo Fotoamatori di Codigoro.

Vi invitiamo spesso a partecipare alle nostre visite guidate, ai concerti, agli innumerevoli eventi e manifestazioni organizzati presso l’Abbazia di Pomposa. Questa volta, però, vi proponiamo un tuffo, alla scoperta dei magnifici scorci naturalistici del nostro territorio, attraverso alcune foto.                                                                                                Accanto alle immagini della nostra millenaria Abbazia, lasciatevi catturare dal fascino di altre ” piccole perle” della nostra zona. Le immagini sono di carattere naturalistico, storico e ambientale. Se state programmando il vostro prossimo viaggio o se vi accingete, più semplicemente, a compiere una ritemprante passeggiata nel parco dell’Abbazia, vi invitiamo ad entrare nel nostro ufficio.

 

Si ringrazia il Gruppo Fotoamatori Codigoro per il supporto tecnico e per la gentile collaborazione.

Visite Guidate Abbazia di Pomposa Gennaio 2020

L’Abbazia di Pomposa, sita nel cuore del Parco del Delta del Po, risale al VI-VII secolo. Il monastero accolse illustri personaggi del tempo, tra i quali Guido d’Arezzo, il monaco inventore della moderna scrittura musicale basata sulle sette note.

Nella Chiesa di Santa Maria, che si trova accanto allo svettante campanile alto 48 metri, è possibile ammirare un ciclo di affreschi di ispirazione giottesca e il bellissimo pavimento a mosaico. Sul lato opposto si trovano il Chiostro, il Palazzo della Ragione, il Refettorio, l’Aula Capitolare e il Museo Pomposiano.

Se vuoi saperne di più su questo capolavoro dell’arte romanica partecipa ad una delle visite guidate all’Abbazia di Pomposa di Gennaio 2020.

 

CALENDARIO VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA GENNAIO 2020

  • Sabato 4 gennaio 2020 ore 11.40
  • Domenica 5 gennaio 2020 ore 11.40
  • Sabato 11 gennaio 2020 ore 11.40
  • Domenica 12 gennaio 2020 ore 11.40
  • Sabato 18 gennaio 2020 ore 11:40
  • Domenica 19 gennaio 2020 ore 11.40
  • Sabato 25 gennaio 2020 ore 11.40
  • Domenica 26 gennaio 2020 ore 11.40

Durata della visita guidata: circa 1 ora e 15 minuti.

 

TARIFFE VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA GENNAIO 2020

Le tariffe per la visita guidata all’Abbazia di Pomposa (biglietto d’ingresso non compreso) sono:

  • 5 euro per gli adulti
  • 3 euro per i ragazzi da 9 a 18 anni
  • gratuito per i bambini da 0 a 8 anni

Le tariffe d’ingresso all’Abbazia di Pomposa sono:

  • Adulti: 5 euro nei giorni feriali, 3 euro la domenica
  • Ragazzi da 18 a 25 anni residenti nell’Unione Europea: 2,00 euro
  • Gratuito per i minorenni

 

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI PER VISITE GUIDATE ABBAZIA DI POMPOSA GENNAIO 2020

Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica  – Tel: 0533 719110

E-mail: iat.pomposa@comune.codigoro.fe.it

Seguiteci sulla nostra pagina ufficiale Facebook: Pomposa Abbazia IAT

https://www.facebook.com/PomposaAbbaziaIat/

NATALE A MESOLA 2019

La Pro Loco di Mesola, unitamente alla Città di Mesola, ha in serbo un ricco programma natalizio per i suoi concittadini e visitatori:

15 dicembre ACCENSIONE DELL’ALBERO in Piazza Vittoria; a cura dell’associazione Volontari il Castello, dalle ore 15, FESTA CON BABBO NATALE, presso l’Oratorio Don Bosco; festa aperta a tutti i bambini. Intrattenimento a cura di “Teatritband”.

26 dicembre  CONCERTO DI SANTO STEFANO con la Banda Comunale G. Verdi di Mesola, presso il Castello Estense, ore 17,00. Ingresso gratuito.

06 gennaio ASPETTANDO LA VECIA dalle ore 14,30. 4 zampe alla Corte Estense: passerella canina aperta a tutti i cani, di razza e non. Iscrizioni a partire dalle 14,30. Evento in collaborazione con il Centro Cinofilo La Robinia.

ARRIVO DEI RE MAGI A CAVALLO

MA quand rivla la vecia??? Animazione a cura di Pro Loco di Mesola

Sarà proposta una energetica merenda a tutti i partecipanti a base di cioccolata calda e vin brulè aperta a tutti, in collaborazione con Gruppo Scout Agesci Mesola1

Back To Top