Apertura Boscone della Mesola, occasione unica per incontrare le tartarughe di terra…..

Finalmente il “Boscone della Mesola” apre i suoi cancelli ai visitatori: sabato, domenica e festivi, dalle ore 8,00 alle ore 18,00.

Il “Boscone” è il bosco più grande della provincia di Ferrara, in un’area che ha le sue origini sui cordoni dunosi formati dal Po di Goro e dal Po di Volano, un terreno di origine alluvionale che a tratti forma ristagni d’acqua, in cui prospera una vegetazione palustre.

Il Parco Si può girare a piedi e in bicicletta, occasione unica per scoprire i tanti suoi abitanti animali; tra i suoi alberi vive un folto gruppo di cervi, i nipoti dei nipoti discendenti dagli esemplari sopravvissuti alle battute di caccia degli Estensi, che costituiscono l’unica popolazione autoctona di cervo padano.

Oltre a loro e ai daini, si trovano numerose altre specie meno semplici da avvistare, come i tassi e gli allocchi, mentre con un po’ di pazienza e fortuna incontrerete le tartarughe.

Occasione ghiotta per immortalarle in uno scatto o un buon avvistamento; esse infatti sono appena uscite dal loro letargo ed un pò sonnecchiando si stanno preparando per la loro stagione degli amori.

La “Testuggine di Hermann” (Testudo Hermanni) che potrete conoscere nei percorsi del Parco, è presente esclusivamente nel Delta del Po nel Bosco della Mesola e a Santa Giustina; uno dei piccoli grandi tesori naturalistici che racchiude lo scrigno verde del Delta.

PER INFORMAZIONI:

IAT Mesola, Piazza Santo Spirito, 3 – 44026 Mesola (FE)

0533/993358

iat@comune.mesola.fe.it

Back To Top