Benvenuti su Delta Welcome

il portale di informazioni turistiche di Pomposa, Mesola e Goro

Codigoro – Pomposa

abazia-pomposaPomposa si trova nel territorio  del Delta del Po, riconosciuto dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità. Capolavoro dell’arte romanica, L’Abbazia di Pomosa si annuncia in lontananza con il suo svettante campanile. Risale al VI-VII sec. L’insediamento della prima comunità monastica benedettina nell’Insula Pomposaiana, un’isola boscosa circondata da due rami del fiume e protetta dal mare. Dopo il Mille cominciò la stagione di maggior splendore e divenne centro monastico fiorente votato ad una vita di preghiera e lavoro, la cui fortuna si legò alla figura dell’abate  San Guido. Il monastero pomposiano accolse illustri personaggi del tempo, tra i quali Guido d’ Arezzo, il monaco inventore della scrittura musicale basata sul sistema delle sette note. Nella Chiesa di Santa Maria si ammira uno dei cicli di affreschi più pregiati di tutta la provincia, di ispirazione giottesca e il bellissimo pavimento a mosaico con intarsi di preziosi marmi databili tra il VI e XII secolo. A lato della chiesa si eleva il campanile, alto 48 metri, slanciato ed elegante, alleggerito da una serie di finestre che salendo dal basso aumentano di numero e dimensione; sul lato opposto si trovano il chiostro, il Palazzo della Ragione, il Refettorio, l’Aula Capitolare, il Museo Pomposiano, con i reperti decorativi dei tanti ambienti abbaziali scomparsi.

Mesola

territorio-mesola-06Mesola è oggi un punto di riferimento per scoprire la natura del Parco del Delta del Po. Il suo Castello è sede del Museo del Bosco e del Cervo della Mesola, dove è illustrata, attraverso documenti cartografici, l’evoluzione del territorio mesolano, nonché le sue caratteristiche più salienti, tra cui il Gran Bosco della Mesola ed il Cervo delle Dune, che qui vive protetto. Il Castello Estense di Mesola fu costruito a partire dal 1578 per volere di Alfonso II, quarto ed ultimo duca di Ferrara.

Dopo una lunga, impegnativa ed ammirevole lotta per la bonifica dell’antico e vasto Delta del Po,  il Duca estense decide di realizzare una grande tenuta di caccia, grande passione sua e della moglie Margherita Gonzaga nella tradizione dell’epoca e soprattutto delle rispettive famiglie.

La struttura della tenuta e soprattutto il circuito racchiuso e difeso da mura e torri fecero sospettare l’antica rivale di Ferrara, Venezia, che quella fosse la costruzione di una potente città in riva al mare Adriatico capace di una forte concorrenza commerciale.

Dopo pochi decenni appena, gli Este devono lasciare Ferrara per trasferirsi a Modena.  Il palazzo, assieme al castello di Ferrara e a molte altre residenze di corte sparse nel territorio Ferrarese dagli Este, caratterizza uno dei più vasti paesaggi culturali riconosciuti patrimonio dell’umanità dall’UNESCO sotto il nome di “Ferrara Città del Rinascimento ed il suo Delta del Po”.

Goro

Delta Welcome goroImmersa nel cuore del Parco del Delta, patrimonio mondiale dell’ UNESCO, la zona di Goro e Gorino è il luogo ideale per chi ama la vacanza a stretto contatto con la natura, nel rispetto dei più sani principi di turismo ecosostenibile.

La Sacca di Goro è una delle maggiori lagune salmastre dell’Alto Adriatico; a separarla parzialmente dal mare è lo Scannone di Goro, una lingua di sabbia di recente formazione, su cui si trova il caratteristico Faro. La presenza di acqua dolce e salata, la scarsa profondità dei fondali ed altre peculiarità ecologiche permettono l’insediamento di importanti comunità vegetali come canneti e praterie di salicornia, limonio, giunchi palustri.  Da sempre, grazie alla conformazione costiera dell’Alto Adriatico, è stato possibile sfruttare le lagune per l’itticoltura. Oggi la Sacca di Goro costituisce un’importante testimonianza degli ambienti deltizi che un tempo regnavano incontrastati. Qui si può assaporare l’ebrezza di vivere a contatto con la natura e fare suggestive escursioni a bordo di piccole e grandi imbarcazioni dotate di silenziosi motori, nel rispetto del delicato ecosistema dei canneti della Foce del Po.

Goro e Gorino offrono un itinerario del gusto fra sapori e profumi del Delta del Po: qui la tradizione culinaria ha come gustose protagoniste le famose vongole della Sacca di Goro.

Ultime News

Prossimi Eventi

Canneviè 9 settembre 2018

settembre 9 Torre della Finanza

Coastal Trip 23 settembre 2018

settembre 23 Goro

In giro per risaie 7 ottobre 2018

ottobre 7 Torre della Finanza

Back To Top